LA VIOLENZA SULLE DONNE: incontro di sensibilizzazione e future iniziative

Lo scorso 20 novembre, presso l’Ambrosianeum di Milano, si è svolto un evento dal titolo “La violenza sulle donne: ruolo, responsabilità e azioni della Società Civile” promosso da enti, associazioni e istituzioni tra cui il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) delle D.B.N. della Regione Lombardia. L’associazione Arci Centro del Benessere, in quanto membro di quest’ultimo ente, ha partecipato all’incontro e, per l’occasione, si è impegnata a partecipare a future iniziative e progetti per promulgare una cultura contro la violenza sulle donne.

L’evento svoltosi all’Ambrosianeum ha avuto grande successo e segna l’inizio di una serie di iniziative sul territorio per sensibilizzare la società civile, con l’impegno di operare e prevenire la violenza sulle donne; il CTS, grazie anche alla partecipazione di alcuni suoi operatori in discipline bio naturali, sostiene le vittime e divulga il valore delle D.B.N. nei processi di inclusione sociale e di crescita ed evoluzione personale.

violenza-donne-cts-jo-squilloDopo l’introduzione dell’Avv.to Carmelo Ferraro, il fenomeno è stato inquadrato dalla Prof.ssa Manuela Samek Ludovici e dalla dott.ssa Alessandra Kustermann (responsabile Soccorso Violenza Sessuale e Domestica presso la clinica Mangiagalli). Numerosi altri relatori tra cui psichiatri, avvocati, operatori del Telefono Donna e della Regione, membri del consolato del Messico e della Polizia di Stato hanno apportato il proprio contributo; inoltre, importanti sono stati gli interventi dell’atleta paralimpica Giusy Versace e di Jo Squillo, ideatrice dell’istallazione “Muro delle bambole” a Milano, che hanno documentato le proprie esperienze e attività, proiettando anche un video scioccante.

Franco Sammaciccia, Presidente del CTS delle discipline bio naturali (D.B.N.) della Regione Lombardia e Segretario Generale della O.N.G “Nuovi Spazi al Servire”, associazione che ha sede a Caravaggio (BG) e svolge attività di volontariato da oltre trent’anni nei paesi in via di sviluppo, ha concluso l’evento con un intervento dal titolo “Gli strumenti per cambiare”. Nel suo discorso ha evidenziato come le leggi D.B.N. traggono origine dalle leggi della Natura e si basano sulle tecniche olistiche sviluppate dall’Uomo nel corso di tutta la sua esistenza, improntate al rispetto, alla collaborazione e all’integrazione tra persone e tra persone e ambiente. Sammaciccia ha sottolineato la capacità degli operatori D.B.N. di individuare e di percepire i fenomeni di violenza sulle donne sin dalla loro prima manifestazione, e di segnalare la necessità di un intervento. Siamo pienamente d’accordo con Sammaciccia, essendo la nostra un’associazione di promozione sociale che ha l’obiettivo di favorire il benessere dei propri soci; è essenziale per noi, quindi, aiutare le persone in disagio.
Per esperienza personale è mia opinione, condivisa anche dai nostri soci operatori shiatsu, che lo shiatsu che pratichiamo nella nostra Scuola, per le sue peculiari caratteristiche di sostegno e la pressione sostenente, possa essere uno strumento importante di aiuto per le donne in situazioni di disagio, ricordando che la violenza non è solo sessuale ma anche fisica, psicologica, economica o attraverso stalking. Un trattamento shiatsu lavora sul corpo tramite l’empatia tra ricevente e operatore, permettendo così a quest’ultimo di avviare efficaci interventi di sostegno e recupero anche con persone che hanno difficoltà ad esporre i propri disagi. Certamente anche gli operatori di altre discipline bio naturali che pratichiamo nella nostra Associazione (tecniche manuali olistiche, riflessologia plantare, yoga, tai chi chuan, massaggio thailandese, ecc.) possono essere d’aiuto alle donne in disagio, quindi vogliamo aderire a questo impegno partecipando anche ai prossimi eventi promossi dal CTS in programma nel 2017, augurandoci che anche altri nostri soci possano dare il loro contributo all’iniziativa.

Roberto Palasciano