LA CENTRATURA CORPOREA ED ENERGETICA: DAL KI-TAISO ALL’HACHIRIKI

Workshop con Aldo Ricciotti

Il 2-3 marzo 2019 organizziamo un workshop pratico di 11 ore per il la centratura corporea ed energetica, cioè il bilanciamento delle condizioni di corpo e mente, in cui si apprenderà e praticherà il Ki-Taiso (letteralmente “movimento-energia”), un sistema di esercizi ideati da Ricciotti, per poi passare al più evoluto Hachiriki, la prima forma del Waraku. Nel Ki-Taiso si pratica il movimento con consapevolezza, percependo come esso interessi e modifichi mente e corpo (riequilibrando ad esempio la postura e bilanciando le articolazioni). Con l’Hachiriki si apprendono i primari movimenti a spirale che sono alla base della conoscenza di ogni espressione energetica, sia fisica che più sottile.

Ki-Taiso
Centratura corporea e energetica: dal ki-taiso all'hachirikiTaiso in giapponese significa ginnastica, movimento, mentre la traduzione di Ki, semplificando, potrebbe essere energia e/o soffio. Accostando Ki-Taiso, la traduzione diviene allora: ginnastica-energia e/o movimento-soffio. La sequenza è composta da una serie di posizioni da assumere e mantenere con consapevolezza, essendo attenti a percepire come il movimento interessi e modifichi mente e corpo. Si passa fluidamente da una all’altra posizione esercitando equilibrio, concentrazione, percezione di sé, respiro. Può essere praticata con una modalità più fisica e veloce o con una modalità più lenta, Centratura corporea e energetica: dal ki-taiso all'hachirikistatica ed energetica. Il Ki-Taiso bilancia efficacemente la struttura muscolo-scheletrica ed è un ottimo strumento per se stessi e da insegnare agli altri. La pratica del Ki-Taiso porta naturalmente ad evolversi con l’Hachiriki.

Hachiriki
Hachiriki è la prima forma del Waraku, disciplina che nasce dalla sapienza antica del Kotodama, il cuore dello Shinto giapponese. Kotodama significa “suono dello spirito” o “spirito del suono” e si rifà all’energia creatrice delle matrici sonore primigenie. Hachiriki significa “otto forze/poteri” e manifesta nel movimento i suoni del Kotodama. Il Waraku è stato diffuso per la prima volta nel 2000. Io l’ho incontrato nel 2005. Hachiriki è uno strumento potente per la centratura del corpo e dello spirito e prevede numerose maniere di esecuzione. Si può iniziare con la forma base che prevede l’uso del respiro ma non ancora i suoni, nelle versioni lenta Centratura corporea e energetica: dal ki-taiso all'hachirikie veloce, in seiza e in piedi. Successivamente vengono introdotti i suoni, la forma con i movimenti indipendenti delle braccia e gli spostamenti del corpo in senso circolare orario e antiorario. Come spesso capita nelle arti giapponesi, la forma base contiene già i semi, le matrici di tutta l’arte.

Il workshop è aperto a operatori shiatsu o chi già conosce tecniche di movimento di origine orientale

 

Insegnante
Aldo Ricciotti, operatore shiatsu dal 1984, insegnante dall’89, ha ricevuto dal fondatore del Waraku H. Maeda la cintura nera nel 2014: è anche autore dei libri Shiatsu Ryu Zo-I principi della cura e Shiatsu Ryu Zo-Il manuale.

 

CALENDARIO:

sabato 2 e domenica 3 marzo 2019
(sabato dalle 14 alle 19.30 e domenica dalle 9 alle 16, per un totale di 11 ore)

*Iscrizioni entro il 15 febbraio 2019

Punti Ecos previsti: 16,5

 

Per info e iscrizioni: info@centrodelbenessere.it – tel. 02-26681272
Evento dedicato ai soci del Centro del Benessere e tesserati ARCI